Dopo le aperture di Bainsizza e Sabotino, domani sera alle 19.30 presso la piscina dell'agriturismo L'Ovile, si terrà l'inaugurazione del Point di Borgo Faiti.
Un percorso, quello di Minerva per i borghi, che continua per la valorizzazione del patrimonio naturalistico, umano e culturale dei tanti borghi che circondano la città di Latina e che rappresentano la nostra storia e le nostre tradizioni.
Anche l'inaugurazione di domani sarà un momento per incontrarsi e soprattutto riflettere sulle iniziative e i modelli di sviluppo più adatti da mettere in campo per riuscire a tutelare questa nostra grande ricchezza.
"La sfida di Minerva per i Borghi – spiega il Presidente dell'associazione, avv. Annalisa Muzio - è quella di riscoprire l'autenticità della dimensione locale e il loro valore mettendo in campo iniziative ed eventi che possano anche rappresentare nuove economie e un richiamo per il turismo di cui tanto si parla e per il quale ancora molto poco si fa. L'apertura di borgo Faiti – aggiunge ancora l'avv. Muzio – è un altro tassello che si aggiunge alla rete che stiamo costruendo giorno dopo giorno. Questo è il terzo Point che riusciamo ad aprire in tempi record, tre nel giro di un mese, grazie alla collaborazione e all'impegno dei residenti del borgo. Un riconoscimento importante per il nostro impegno e per il nostro attaccamento al territorio".
Parole di soddisfazione anche quelle espresse dalla responsabile del progetto Minerva per i borghi, Valentina Di Meo che afferma: "sono sempre più orgogliosa di fare parte di questa grande squadra che è l'associazione Minerva che è in continua evoluzione e con la quale stiamo riuscendo a fare grandi cose come, ad esempio, proprio l'apertura dei Point nei boghi che vogliono essere un luogo di incontro ed ascolto partendo proprio dalle esigenze dei residenti".
Responsabile del nuovo Point di Borgo Faiti sarà Carmine Picca, figlio di ristoratori storici del borgo e ancora oggi gestori del ristorante La Storta che diventerà, dopo la ristrutturazione del locale ancora in corso, la sede del Point.
"Ringrazio il Presidente dell'associazione Minerva e la reponsabile di Minerva per i borghi – afferma Carmine Picca - per avermi coinvolto in questo progetto in cui credo soprattutto perché, oltre ad essere residente a borgo Faiti da quando sono nato, ho anche la mia attività di ristorazione a dimostrazione di quanto io e la mia famiglia abbiamo sempre creduto, ed investito, sulle potenzialità di questo territorio. Con l'apertura del Point, che sarò orgoglioso di ospitare presso la mia attività, voglio dare voce agli abitanti del borgo. Conosco bene le esigenze e le problematiche dei residenti e sono sicuro che con l'aiuto delle persone che decideranno di sposare il nostro progetto riusciremo a ridare il lustro che merita il nostro piccolo borgo pieno di storia".