Oggi, primo maggio 2019, le spiagge di Torvajanica sono certamente "invase" da cittadini e turisti. Chiaramente, le attività commerciali e balneari della zona non si sono fatte trovare impreparate, così come si è organizzato per tempo il Comune di Pomezia che, in vista del via ufficiale della stagione estiva fissato per l'11 maggio, ha visto il sindaco Adriano Zuccalà firmare l'ordinanza balneare.

Nello specifico, oltre a disciplinare i periodi in cui è possibile allestire gli stabilimenti e fare il bagno in mare nelle zone dove è garantita l'assistenza ai bagnanti e non sussistono divieti, l'ordinanza individua le regole da seguire lungo tutto l'arenile compreso tra il confine con Roma e quello con Ardea.

Numerosi i divieti: lasciare unità navali in sosta o distendere reti da pesca al di fuori dei punti di approdo; occupare con qualsiasi oggetto i cinque metri di battigia; lasciare sulle spiagge libere ombrelloni, sedie, sdraio, tende o altre attrezzature; transitare o sostare con qualsiasi tipo di veicolo, a eccezione dei mezzi destinati al soccorso e per la pulizia delle spiagge; transitare o sostare con cavalli o con kite-surf salvo che nelle aree specificamente allestite; praticare qualsiasi gioco (calcio, tennis da spiaggia, pallavolo, bocce) se può derivarne danno o molestia alle persone; tenere musica ad alto volume dalle 13 alle 16.

In più, non si può effettuare il commercio ambulante senza autorizzazioni; non si possono vendere in forma itinerante bevande alcoliche; non si possono vedere molluschi bivalvi; non si possono effettuare massaggi o tatuaggi. Vietato - chiaramente - l'abbandono di rifiuti sull'arenile, così come sussiste il divieto di accendere fuochi, di campeggiare e di pescare nelle aree dedicate alla balneazione.

Per quanto concerne l'accesso degli animali in spiaggia, il Comune chiarisce che sarà possibile ovunque in orario serale e notturno (dalle 20 alle 8), mentre di giorno è consentito soltanto nelle aree in concessione appositamente allestite oppure sugli arenili compresi tra i passaggi a mare 57 e 58 e tra i passaggi 04 e 05.

Il kite-surf, invece, può essere praticato lungo il fosso di Pratica di Mare e lungo il fosso della Crocetta; quest'ultima area, poi, è anche quella dedicata al punto di approdo delle piccole imbarcazioni.