Da ieri mattina è chiuso di nuovo il ponte strallato che passa sopra il fiume Garigliano. Un provvedimento che, in questo caso, riguarda le corsie, direzione Roma, che dalla Domiziana conducono alla Variante Appia Garigliano-Formia. Un intervento necessario per la sostituzione dei giunti ammalorati dell'impalcato sul ponte che unisce la provincia di Caserta con quella di Latina.
In sostanza la ditta P.Q. Edilizia e Strade di Campobasso, vincitrice dell'appalto, da ieri mattina ha iniziato i lavori di rifacimento dell'impermealizzazione e sostituzione dei giunti, che comporta la chiusura del trafficato tratto di strada. Lo stop al transito riguarda i tratti compresi tra il km 15+180 al km 13+830 direzione Roma e dal km 14+650, direzione Roma, su rampa di ingresso con provenienza Appia e innesto al km 157+100. In pratica i mezzi che provengono dal casertano (sia dall'Appia che dalla Domiziana) e sono diretti nel pontino, debbono obbligatoriamente passare per il vecchio e stretto ponte situato a pochi passi dall'area archeologica di Minturnae. L'intervento, secondo quanto riportato dall'ordinanza dell'Anas, che ha disposto i lavori, dovrebbe terminare il 18 giugno prossimo. Un intervento che va a completare la manutenzione del ponte, che il mese scorso ha riguardato le altre corsie in direzione Napoli. Nell'ordinanza si fa presente che sul vecchio ponte verrà istituito un senso unico alternato, regolato da idoneo impianto semaforico, che, però, sino a ieri non era stato ancora sistemato. I lavori, dunque, termineranno proprio alla vigilia dell'estate, anche se per i prossimi fine settimana, specie se accompagnati da bel tempo, si potranno registrare delle code nei pressi del ponte in direzione Roma. L'intervento deciso dall'Anas rientra nel piano di manutenzione dei ponti, che, come nel caso dello strallato del Garigliano, aveva necessità di lavori non più rinviabili. Il Comune di Minturno già nella giornata di ieri, ha reso nota l'ordinanza dell'Anas firmata dal responsabile dell'area compartimentale Lamberto Nicola Nibbi. Ieri sono stati molti gli automobilisti che, provenendo dalla Campania sono stati costretti a seguire la segnaletica della deviazione, con l'obbligo di passaggio sul vecchio ponte.