Un altro impianto fotovoltaico di dimensioni considerevoli minaccia i terreni agricoli del Comune di Aprilia. Dopo il mega parco da 40 mwp di potenza in attesa di Via, che dovrebbe trovare posto in località Le Scalette, non distante dall'appezzamento di Colli del Sole dove la Ecosicura ha in mente di realizzare una discarica di rifiuti non pericolosi, arriva in Regione anche una seconda richiesta da parte di privati intenzionati a investire sul territorio di Aprilia per la produzione di energia pulita attraverso l'installazione di pannelli fotovoltaici a terra.
L'investitore, la ditta Econtaminazioni srls, il 15 aprile scorso ha prodotto la richiesta di via per due progetti simili, due impianti fotovoltaici da realizzare nei comuni di Pontinia e di Aprilia per una potenza di 5,99 Mwp ciascuno. Nel comune nord pontino i 16 mila 654 pannelli fotovoltaici in vetro e pvc verrebbero installati su terreni a destinazione agricola estesi per 7,3 ettari e ubicati in località via del Tufello, ma l'appezzamento complessivamente di 11 ettari, nel caso in cui l'autorizzazione venisse accordata, ospiterà anche le cabine elettriche e di monitoraggio, oltre a moduli e tracker che per funzionare dovranno essere collegati mediante un elettrodotto interrato di 4,2 km alla cabina di Campoleone. 

(L'ARTICOLO COMPLETO SULL'EDIZIONE ODIERNA DI LATINA OGGI)