Annunciato l'intervento per la realizzazione della rotonda sulla Pontina, all'altezza della Migliara 48, è già scontro sui meriti. La Lega, dopo le parole dell'assessore ai Lavori pubblici del Comune di Pontinia Giovanni Bottoni, interviene e afferma: «La rotonda al km 97.6 della Pontina è frutto di un'iniziativa unitaria dei consiglieri del territorio, invece quella che sarà realizzata all'altezza della Migliara 48 è grazie a un nostro emendamento approvato in fase di bilancio». 

Ad affermarlo è il capogruppo della Lega in Regione Orlando Angelo Tripodi. «Sia in campagna elettorale che dall'inizio della legislatura - prosegue - abbiamo incontrato i cittadini e le imprese, assicurando il nostro impegno per due opere vitali non solo per la sicurezza stradale, ma anche, a partire da Pontinia, per favorire lo sviluppo del territorio con un collegamento diretto tra la città e la 148. La concretezza e l'affidabilità della Lega stanno facendo la differenza nelle istituzioni anche dai banchi dell'opposizione: finalmente si passa dalle parole ai fatti come vogliono i cittadini».
A fargli eco è il coordinatore locale Giuseppe Belli. «Grazie all'attenzione e alla proposta della Lega - afferma - si dà una risposta vitale per il territorio e per le nostre realtà economiche. L'amministrazione comunale faccia "mea culpa", anche perché in passato non si presentò nemmeno alla conferenza dei servizi. È facile - conclude - fare la voce grossa con le iniziative intraprese da altri».
Dopo aver fatto tanto discutere negli ultimi anni per la mancata realizzazione, la così attesa rotonda della Pontina, in prossimità della Migliara 48, continua a far parlare di sé. Si tratta di un'opera importantissima per la città di Pontinia, in quanto andrebbe a garantire un ingresso diretto al paese senza dover passare per le Migliare 47 o 49. I lavori, stando alle parole di Bottoni, dovrebbero prendere il via prima della fine dell'anno.