Mercoledì 22 maggio presso l'aeroporto militare "Enrico Comani" di Latina, si è tenuta una giornata dedicata ai temi della Sicurezza del Volo, che ha visto la partecipazione, non solo di personale dell'Aeronautica Militare, ma anche di rappresentanti di Avio Superfici ed Aeroclub che insistono sul territorio pontino. Scopo dell'incontro, che si ripete con cadenza annuale sotto la denominazione di "Mid Air Collision Avoidance Day", è quello di favorire la condivisione tra tutti gli utenti che interessano lo spazio aereo del CTR di Latina e le procedure di volo locali, il tutto finalizzato a ridurre al massimo gli eventuali conflitti di traffico.

Il costante aumento del volume di traffico aereo, infatti, anche in considerazione della notevole diffusione nel campo civile del Volo da Diporto o Sportivo (VDS), rende sempre più attuale la potenzialità delle collisioni in volo, con conseguente necessità di intraprendere ogni possibile azione idonea ai fini della prevenzione. Alla luce di questi fattori, il meeting ha dato spazio ad interventi del personale dello Stormo qualificato Sicurezza Volo (SV) e Air Traffic Management (ATM), mirati ad evidenziare le peculiarità dello spazio aereo pontino e a fornire un'analisi dei conflitti di traffico registrati localmente nel corso degli ultimi anni.

Tra il personale dell'Aeronautica Militare presente all'incontro, oltre a quello in forza al 70° Stormo, anche un rappresentante dell'Ispettorato Sicurezza Volo, nonché piloti provenienti da Reparti limitrofi, quali il 72° Stormo di Frosinone, il 14° Stormo ed il CAE Multicrew di Pratica di Mare.

Il 70° Stormo, presso cui si è svolto l'evento, è posto alle dipendenze del Comando Scuole dell'Aeronautica Militare e 3a Regione Aerea con sede a Bari e da oltre sessant'anni assolve ai compiti istituzionali di selezionare ed addestrare i futuri piloti militari dell'Aeronautica Militare, delle altre Forze Armate e Corpi Armati dello Stato, nonché cadetti di altre Nazioni. La Scuola di Volo pontina ha rilasciato, sino ad oggi, oltre 15.000 brevetti di pilotaggio, realizzando un totale di circa 500.000 ore di volo.