Una brutta sorpresa. E' quella che a Pontinia si sono trovati davanti gli attivisti di "Europa Verde", i quali l'hanno subito segnalata anche sui social network: il trattamento che ignoti hanno riservato ai loro manifesti elettorali affissi nelle aree apposite dislocate in città, che sono stati strappati e gettati a terra. «Personalmente l'indignazione non la esprimo tanto da attivista di "Europa Verde" - ha detto il consigliere comunale di minoranza Simone Coco - ma da amministratore e da persona rispettosa delle istituzioni democratiche. Purtroppo è questo il clima pesante che si sta respirando nella contesa politica che, se è vero che in Italia c'è sempre stata, è altrettanto vero che oggi sta degenerando ulteriormente raggiungendo picchi troppo elevati e per questo preoccupanti».