Anche il Comune di Roccasecca dei Volsci ha scelto la linea dell'intransigenza nei confronti degli abusi edilizi accertati sul proprio territorio.
Anche se in ritardo di circa tre anni e mezzo - a seguito di un verbale di contravvenzione elevato dal Comando di polizia municipale del piccolo Comune lepino, nel gennaio del 2016 (cui seguì una successiva verifica nel mese di aprile dello stesso anno che notò delle modifiche) a carico di una donna di origine romena, all'epoca dei fatti 26enne -, è stata emessa un'ordinanza di demolizione diretta alla donna in qualità di proprietaria, committente ed esecutore delle opere abusive e il ripristino dello stato dei luoghi precedente l'esecuzione delle opere abusive. Si tratta nello specifico di un manufatto con struttura portante metallica e tamponatura di pannelli termoisolanti e forati laterizi, con copertura in struttura lignea e soprastante pannelli termoisolanti con rifinitura esterna in finto tetto a tegole rosse.