La giunta De Meo accelera sulle opere pubbliche. La consiliatura volge al termine, il sindaco Salvatore De Meo è destinato ad andare a Strasburgo e l'esecutivo stringe il focus sulle priorità in materia di opere e lavori. A dirlo, l'ultimo Consiglio comunale, che si è tenuto lo scorso 8 luglio. All'ordine del giorno, una raffica di aggiornamenti al piano triennale delle opere pubbliche per il 2019 e il 2020. A presentare la lista, discussa in commissione Bilancio, il consigliere comunale Vincenzo Carnevale. Si va dai soldi per la manutenzione delle strade ai lavori per le scuole, dalla riqualificazione del centro storico alla pista ciclabile in via Stazione. In tutto tra i due anni, parliamo di circa 4,4 milioni di euro. Il grosso dei soldi sarà destinato al 2020. Quasi 3,7 milioni di euro. L'opera più impegnativa sarà il chilometro e mezzo di pista ciclabile progettata per collegare piazza Purificato con lo scalo ferroviario: un finanziamento in gran parte regionale di circa 1,8 milioni di euro. Sempre nel 2020 è previsto l'efficientamento energetico e l'adeguamento dei locali e degli impianti delle scuole Aspri-Amante, della scuola materna San Magno e di quella al Salto Covino. In tutto quasi un milione di euro. E ancora, si parla di manutenzione straordinaria dell'ex convento di San Francesco e dei locali del museo archeologico, oltre che - per 400 mila euro - dell'adeguamento tecnologico dell'approdo al canale Sant'Anastasia.