Il Partito Democratico di Aprilia dice "no" all'installazione selvaggia di antenne telefoniche. A lanciare l'allarme è il presidente del circolo Pd Centro, Katiuscia Baldassarre, dopo aver ricevuto una segnalazione sull'installazione di un'antenna nella zona Selciatella. "Siamo  nell'epoca di internet, dove in ogni luogo, non deve mancare la connessione e questo sembra dare il permesso all'ente pubblico e privato, di installare selvaggiamente antenne senza rispettare i luoghi così detti sensibili. C'è bisogno di un regolamento più dettagliato - afferma Baldassarre -  per tutelare la salute dei cittadini ed evitare che ci si svegli la mattina con un'antenna a dieci metri dalla finestra di casa.  Questo è quello che sta accadendo in via Peccia, zona Selciatella ad Aprilia. Ieri sono stata contattata da alcuni cittadini, residenti in quella via, per sapere come bloccare l'installazione dell'antenna. La cosa che più mi ha colpito, è che non erano stati messi cartelli di autorizzazione dei lavori e i residenti erano all'oscuro di tutto". 

Per questo motivo il presidente di circolo ha chiesto l'intervento del presidente della commissione Ambiente. "Ieri mattina, dopo aver verificato sul posto la situazione - continua - e ascoltato i cittadini, ho contattato il capogruppo del Pd Vincenzo Giovannini, presidente della commissione Ambiente del comune di Aprilia, per cercare di trovare una soluzione al problema. Intanto si stanno raccogliendo le firme per presentare un esposto al comune di Aprilia, all'Arpa e alla Procura".