Misure di massima sicurezza nella la piazza di Sabaudia domani per l'arrivo di Matteo Salvini e sabato per il concerto di Irene Grandi. Ieri l'ordinanza emessa dal sindaco Giada Gervasi volta a prevenire problematiche relative all'ordine e la sicurezza pubblica. Anche la Questura, come si legge nel provvedimento, ha formulato una espressa istanza per adottare provvedimento in questo senso. La motivazione è legata alla probabile partecipazione di un ingente numero di persone sia per quanto riguarda l'evento politico del ministro dell'Interno sia per quanto concerne il concerto della cantante.
A destare preoccupazione, come sempre, le bottiglie e gli altri contenitori di vetro, la cui pericolosità è «anche associata ad atteggiamenti aggressivi derivanti dall'eccessiva assunzione di bevande alcoliche». Ciò potrebbe determinare «fonte di pericolo per l'igiene, l'incolumità pubblica, la sicurezza urbana, nonché per il decoro e la normale convivenza della cittadinanza».
Per questo motivo sono scattati diversi divieti, che saranno in vigore dalle 19 alle 23 di domani e dalle 18 del 10 agosto alle 2 dell'11 agosto.
Il sindaco ha vietato la somministrazione e la vendita da parte di chiunque di bevande contenute in bottiglie di vetro o lattine, anche se erogate dai distributori automatici.
Di conseguenza ne sono vietati anche il consumo, la detenzione e l'abbandono in luogo pubblico. Il primo cittadino, con il provvedimento pubblicato ieri sull'albo pretorio, ha vietato anche vendita e consumo di superalcolici, l'utilizzo di bombolette spray che emettono sostanze urticanti, nonché la vendita di contenitori di plastica di bibite munite di tappo.
La somministrazione delle bevande non vietate dal provvedimento da parte degli esercizi autorizzati è consentita esclusivamente – così nell'ordinanza – previa mescita in bicchieri di plastica o carta.
Chiaramente ci saranno controlli serrati per verificare il rispetto dell'ordinanza.