Nel centro cittadino partono i lavori per la realizzazione della nuova piazza delle Erbe. Ieri mattina la ditta vincitrice dell'appalto ha iniziato a recintare l'area alle spalle del mercato coperto, attualmente utilizzata come parcheggio, per aprire così il cantiere che porterà alla riqualificazione dello spazio e alla realizzazione di una piazza porticata e pedonalizzata.
Il progetto concepito dall'architetto Otello Lazzari prevede una valorizzazione del mercato coperto, uno dei pochi edifici di fondazione ancora esistente in città; un progetto che passerà soprattutto attraverso dei lavori che permetteranno di far «rinascere» la vecchia piazza delle Erbe: Per questo le arcate verranno riaperte dopo aver provveduto a spostare i bagni e quattro attività commerciali nei box ancora liberi, il parcheggio antistante diventerà poi una piazza, che verrà portata a livello degli attuali marciapiedi e ricoperta di piastrelle in cemento simili a quelle utilizzate per la città di fondazione, seppur rivisitate in chiave contemporanea. L'area più esterna verrà arredata con delle panchine in cemento, mentre nella parte centrale sorgerà una panchina gradinata che - grazie a dei parapetti rimovibili - potrà essere utilizzata come piccolo palcoscenico.
Un spazio 2.0 pensato non soltanto per recuperare quanto di bello è stato realizzato in passato (e poi distrutto), ma anche pe rendere la piazza fruibile, al passo con i tempi. La scultura in acciaio posta in posizione frontale potrà ospitare eventualmente un proiettore, un impianto utile per spettacoli ed eventi culturali. Inoltre anche la piazza avrà un suo monumento: un muro mosaicato con 17 fori in onore dei 17 gruppi di progettisti che negli anni ‘30 presero parte al concorso di idee per la creazione della città di Aprilia.
I lavori, finanziati dalla Regione Lazio per 445 mila euro tramite il bando per il recupero degli edifici della città di fondazione, dovrebbero concludersi entro 90 giorni. A inizio dicembre, salvo intoppi determinati dal maltempo, i lavori saranno dunque terminati. «Abbiamo deciso - spiega l'assessore ai Lavori Pubblici, Luana Caporaso - di partire a settembre, in accordo con la società, per far terminare l'Estate Apriliana e non penalizzare ulteriormente i commercianti e i residenti, che non potranno più parcheggiare nella zona. Potrebbe crearsi un po' di caos nel weekend della festa di San Michele, anche se la società ci ha assicurato che in quei tre giorni il cantiere si bloccherà in modo da poter organizzare al meglio le vie di fuga».
L'avvio dei lavori comporterà anche lo spostamento degli stalli di carico e scarico dei prodotti, operazioni che di solito venivano eseguite nell'entrata secondaria del mercato. «Gli stalli - continua Caporaso - verranno spostati in via degli Aranci, vicino all'ingresso principale. L'ordinanza è già pronta e verrà pubblicata a breve».