Anche quest'anno i volontari della locale sezione dell'Associazione nazionale carabinieri si occuperanno dell'assistenza agli studenti di Prossedi nei momenti di entrata e di uscita dalla scuola, operando anche a bordo degli scuolabus nei casi di impossibilità del dipendente comunale preposto a tale servizio.

È questo quanto emerge da una delibera approvata venerdì dalla Giunta comunale prossedana, guidata dal sindaco Angelo Pincivero.

In particolare, fin dal 2014, l'ente beneficia di questo servizio offerto a titolo gratuito, con l'associazione che quest'anno otterrà - come previsto dalla convenzione - un contributo forfettario di 300 euro a titolo di rimborso spese.

Di conseguenza, considerata la buona riuscita dell'iniziativa, anche in questo anno scolastico prossimo al via saranno i volontari dell'Anc guidata dal presidente Mario Iannace a prestare un servizio di assistenza e vigilanza sugli scuolabus (in assenza del dipendente comunale e nel caso di necessità), nonché di assistenza per l'entrata e l'uscita degli alunni dal plesso scolastico che si trova in via Principessa Augusta Gabrielli.

«Il personale volontario - si legge nella convenzione - dovrà essere provvisto di specifico abbigliamento identificativo dell'Associazione che ne consenta l'immediata riconoscibilità da parte della cittadinanza».

La stessa Associazione assicurerà i propri iscritti o soci che effettueranno il servizio, mentre il Comune potrà mettere a disposizione, a titolo gratuito, le attrezzature di sua proprietà.

«Il servizio - ricordano dal Comune - dovrà essere svolto con la massima discrezione e diligenza del buon padre di famiglia». Considerata l'esperienza maturata e la stima di cui gode in paese l'Associazione nazionale carabinieri, è certo fin d'ora che questo canone sarà rispettato e che i bambini potranno raggiungere la scuola in tutta sicurezza grazie all'apporto che i volontari sapranno dare in questo servizio decisamente utile per la cittadinanza di Prossedi.