«Dopo il finanziamento ottenuto dal Comune per la messa in sicurezza del Monte Cucca, ora è tempo che la Regione Lazio tiri fuori dai propri cassetti il progetto di Ferrovie e la Giunta Zingaretti si adoperi al ripristino della Linea, sbloccando il finanziamento fermo al Ministero, intervenendo qualora necessario nel prossimo collegato al bilancio o nella prossima norma finanziaria. Come peraltro mi propongo di fare con degli emendamenti ad hoc». Così il consigliere regionale del M5S Gaia Pernarella sollecita la giunta guidata da Nicola Zingaretti a sbloccare il finanziamento ministeriale per il ripristino della tratta ferroviaria. Sei milioni di euro che andrebbero ad aggiungersi ai 4 milioni di euro ottenuti dal Comune per la messa in sicurezza della montagna, ma questa volta dedicati esclusivamente al ripristino della ferrovia. «L'Europa ci chiede di promuovere sistemi di trasporto sostenibili ed eliminare le cosiddette strozzature nelle principali infrastrutture di rete - prosegue Pernarella - e proprio in quest'ottica è arrivato il finanziamento da sei milioni di euro per la riattivazione della tratta ferroviaria di cui ogni giorno di più la città sente la mancanza causa un servizio sostitutivo. Ragioni di sviluppo, turismo e crescita economica – conclude Pernarella -, obbligano moralmente e politicamente la Regione Lazio, ora e subito, a dare seguito a quanto peraltro è già previsto nel Piano di Mobilità regionale e come da ordine del giorno da me proposto, votato e approvato dal Consiglio regionale nella scorsa Legislatura. ella Settimana Europea della Mobilità Sostenibile sarebbe un segnale».