Nettuno terra di tradizioni contadine e di eccellenze enogastronomiche. Un settore troppo spesso lasciato ai margini e che invece l'Amministrazione guidata da Coppola vuole giustamente valorizzare. Per questo la scorsa settimana l'assessore alle Politiche Sociali e alle Politiche Agricole e Comunitarie Maddalena Noce ha voluto iniziare un dialogo con le aziende del territorio, per il primo di una serie di incontri atti a raccogliere le necessità e i bisogni degli operatori locali. «Considerata la forte vocazione agricola della città di Nettuno e il dovere di preservare e incentivare ciò che è parte integrante della nostra tradizione storica - fa sapere Maddalena Noce - siamo partiti dal confronto-dibattito con le aziende che operano nel settore e ne vivono le criticità».
Gli agricoltori hanno esposto la necessità di snellire il protocollo di assunzione dei dipendenti, i cui tempi sono troppo spesso sottoposti a ritardi con conseguente perdita di lavoro e investimenti. «Nel corso dell'incontro - conclude l'assessore Maddalena Noce - ho espresso il mio impegno a ricreare una fiducia nella macchina amministrativa, da troppo tempo persa a causa della forte discontinuità di gestione che Nettuno ha subito negli ultimi anni; per far questo il primo passo è conoscere le problematiche dalla voce diretta degli utenti e pianificare il lavoro secondo obiettivi e necessità stabilite in accordo con gli operatori. Per questo mi unisco anche all'impegno preso dal nostro primo cittadino, quello di concordare con gli esperti di settore tutte le iniziative volte a valorizzare lo sviluppo economico del territorio, con particolare riguardo al settore agricolo».
Annunciata, poi, l'attivazione del neonato ufficio dell'Agricoltura che «dovrà diventare per gli operatori del settore un punto di collegamento con l'amministrazione», come ha spiegato l'assessore Noce.