Il meetup "5 Stelle Latina in MoVimento" ha presentato all'Ufficio Protocollo del Comune di Latina una richiesta indirizzata al sindaco Damiano Coletta per istituire il "Question Time del Cittadino". Tale strumento, spiegano quelli del meetup, «consiste in una domanda formulata dal cittadino su argomenti riguardanti problematiche inerenti il territorio comunale. All'esposizione della domanda, effettuata durante una seduta pubblica del Consiglio Comunale, segue la risposta dell'assessore o consigliere competente per materia». Insomma, non serve più essere consiglieri comunali per fare delle interrogazioni. Basta con la democrazia rappresentantiva e spazio a quella diretta, senza mediazioni. Questa è la scellerata proposta che arriva dai 5 Stelle di Latina e chissà che non faccia breccia nel sindaco Damiano Coletta, alla disperata caccia di consensi in vista delle elezioni del 2021. Il meetup 5 Stelle in Movimento ha colto al balzo l'apertura del sindaco e ha presentato come prima iniziativa il "Question Time del Cittadino". «Vogliamo sia mettere a disposizione dei cittadini la possibilità di avere le dovute risposte a vari interrogativi su temi di particolare attualità, sia consentire agli amministratori locali di conoscere proposte, rilievi e istanze provenienti dalla cittadinanza». E i grillini sono certi che questa iniziativa farà breccia. «Considerando l'attenzione che Lbc ha mostrato al tema della partecipazione ci aspettiamo che la richiesta venga presa in seria considerazione dall'attuale maggioranza. Da parte sua, il sindaco Coletta ha già manifestato l'intenzione di avviare l'iter per la discussione della proposta nelle sedi istituzionali opportune».