Nei giorni scorsi il Servizio Attività Produttive del Comune di Latina ha disposto la cessazione di due attività di somministrazione di alimenti e bevande per lo stesso motivo, anche se in circostanze differenti. Entrambi i locali infatti presentano barriere architettoniche tali da limitare l'ingresso ai portatori di handicap.
Il primo caso riguarda l'attività Pan di Via Bistrot al primo piano di corso della Repubblica 141 dove la Polizia Locale ha riscontrato che, sebbene il locale al suo interno sia conforme, non è facilmente raggiungibile perché «l'ascensore non è di adeguate dimensioni e la scala non è dotata di alcun dispositivo idoneo al superamento delle barriere architettoniche».
L'altro locale invece è il Cheers di piazza del Quadrato, dove la Polizia Locale ha verificato che «per accedere al portico di pertinenza del locale non è presente una specifica rampa per portatori di handicap» ma anche che «lo stesso accesso al locale è provvisto di tre gradini, essendo lo stesso ad una quota più bassa rispetto al suddetto portico» in assenza della rampa necessaria, inoltre che «il locale wc è posto sul piano soppalco ed è sprovvisto di servoscala e comunque le dimensioni non sono idonee ad un bagno per disabili».
Ai titolari di entrambi i locali, il Comune ha intimato l'immediata chiusura e l'adeguamento strutturale entro trenta giorni.