Infiltrazioni d'acqua dal tetto, il dirigente scolastico chiude le palestre e tre classi prime nei plessi "Manzi" e "Giovanni Paolo II". La decisione drastica ma necessaria è arrivata ieri dopo le infiltrazioni d'acqua che si sono manifestate con le prime piogge dell'autunno. Coinvolte tre classi e la palestra del plesso "Manzi", e la palestra e il corridoio del piano superiore del plesso "Giovanni Paolo II". La preside ha chiesto un sopralluogo urgente per la valutazione dei rischi e l'intervento sul lastrico di entrambi i plessi. Fino a quando non arriverà la relazione dell'ufficio tecnico, i bambini resteranno in altre aule e le palestre resteranno inagibili.

Sul caso dei tetti delle scuole c'era stato un botta e risposta prima dell'avvio delle lezioni tra il consigliere comunale del Pd Valentina Berti e l'assessore ai Lavori pubblici Luca Caringi. La prima aveva lanciato l'allarme, il secondo aveva rassicurato. Ma visti i risultati, Berti torna all'attacco: «È bastato un solo weekend di pioggia a mettere nuovamente in ginocchio le nostre scuole. Esattamente lo stesso copione dello scorso anno. Dopo aver denunciato la nostra preoccupazione sullo stato di salute e sul ritardo nella manutenzione delle scuole di Terracina l'amministrazione ci rassicurava e invece come ogni anno non possiamo che constatare che i problemi sono sempre gli stessi».