I dirigenti della sezione di Aprilia di Fratelli d'Italia ricordano la caduta del muro di Berlino. Sabato infatti alcuni esponenti del partito hanno esposto uno striscione in piazza Roma, sotto la statua di San Michele Arcangelo, nel trentennale della ricorrenza che riunificò la Germania e - di fatto - portò al dissolvimento di lì a pochi anni dell'Unione Sovietica e dei regimi comunisti del Patto di Varsavia. «Mai più muri in Europa», questo l'eloquente messaggio che sabato mattina i dirigenti di Fratelli d'Italia - con in testa il consigliere e coordinatore Matteo Grammatico e il vice coordinatore provinciale Edoardo Baldo, hanno voluto lanciare per ricordare una pagina fondamentale della storia recente, una tappa fondamentale per la democrazia in Europa.