«Singolare e bizzarro che Matteo Coluzzi, eletto nella Lista Enrico Forte Sindaco e diventatone capogruppo, in vista di una eventuale alleanza di LBC con il PD, e quindi con lo stesso Enrico Forte, si dichiari contrario e ci venga a fare lezioni parlando addirittura di comune 'ideologia' e di tradimento del mandato elettorale». Risponde così Dario Bellini, capogruppo LBC al consigliere Coluzzi in merito alla polemica sull'urbanistica.Il consigliere Coluzzi aveva sollecitato la maggioranza ad una presa di responsabilità evidenziando "l'assurdità di questa "fusione a freddo" - aveva scritto - figlia di una chiara attinenza ideologica che è stata celata in campagna elettorale ma che è ormai palese agli occhi dei cittadini. Il gioco delle poltrone tra LBC e Partito Democratico è ben distante dai principi del "nuovo libro" tanto caro a Coletta e "compagni", un gioco che vede affondare la città non solo sotto il punto di vista urbanistico ma in ogni ambito a discapito della nostra gente». «L'idea di base - parlare di ideologia è troppo - che ci accomuna con il PD - replica Bellini - e con tutte le forze politiche non compromesse con le passate gestioni amministrative, è quella della legalità. Penso che valga anche per lo stesso Coluzzi. Quindi, nel caso, anche lui troverebbe porte aperte se decidesse di voler dare il suo contributo. Non perpetriamo nessun tradimento del mandato elettorale, perché siamo ben coscienti che una parte di quel 75% che ha eletto al ballottaggio Damiano Coletta come nuovo sindaco di Latina, veniva proprio dalle schiere di chi aveva sostenuto Enrico Forte al primo turno. Immagino lo stesso Coluzzi. Non c'è nessun fallimento da ammettere, ma un nuovo slancio da dare all'azione amministrativa». «Quanto alla rigenerazione urbana – conclude Bellini – portiamo a Latina 4 milioni di euro di finanziamenti con Upper, un progetto di respiro europeo. L'urbanistica finora è stata un campo minato per Latina, con inchieste ed un reset giudiziario che ha bloccato il settore. Ripartire non è facile, ma ci sono tanti progetti in campo sui quali stiamo lavorando».