50 lecci verranno messi a dimora nel lotto 47 di viale Nervi a Latina. "Si tratta del nostro primo contributo al progetto della Regione Lazio di piantare 6 milioni di alberi e contribuire a "far respirare" il pianeta", spiega così l'intervento di piantumazione Marco Fioravante, presidente dell'Ater Latina.
"Iniziamo da qui - continua Marco Fioravante -, ma l'operazione coinvolgerà tutte le aree gestite da noi praticamente in ogni comune della provincia, c'è un bisogno ambientale generale ed evidente nell'operazione a cui noi che gestiamo alloggi di edilizia popolare aggiungiamo il bisogno di attenzione per le, consentitemi di chiamarle così, comunità che vivono nelle nostre case. Saranno coinvolte direttamente le famiglie che ci dovranno dare sostegno per far crescere questi alberi per migliorare la qualità della vita di tutti".
Si è scelto di piantare dei lecci (quercus ilex) per la loro rusticità, per la compatibilità ambientale e, non ultima, la loro forza visiva.

"Quello che sta partendo nel Lazio è il più grande piano di piantumazione alberi in tutta Italia, forse in Europa, per dare un segnale di controtendenza. Il progetto si chiama 'Ossigeno' quella è la parola più naturale che ci viene per pensare alla vita, l'ossigeno è l'elemento più importante per la qualità della vita e continuare a vivere in questo pianeta" così il presidente, Nicola Zingaretti ha illustrato il progetto.

il 21 novembre verranno messi a dimora in tutta la regione nella Giornata Nazionale degli Alberi parte dei 30mila alberi e arbusti già pronti e messi a disposizione dal Vivaio del Parco Regionale dei Monti Aurunci