Una comunità in lutto per la morte di Roberto Fiorentini. Da ieri sera ad oggi sono stati centinaia i messaggi di cordoglio per la morte del 32enne ricercatore universitario, stroncato da un infarto a Washington dove  aveva da pochi mesi iniziato un lavoro alla National Gallery of Art. Il suo impegno politico, prima come portavoce di Aprilia Possibile e poi di Europa Verde, il suo spiccato impegno civico in difesa dei giovani e dell'ambiente, ed il suo fortissimo legame con la città di Aprilia sono stati ricordati da tutti. Dal mondo istituzionale sono stati tantissimi i messaggi di cordoglio: quello del sindaco Terra, di diversi assessori e consiglieri comunali, del consigliere comunale di Latina Francesco Giri e di quello di Cisterna Maria Innamorato, dell'Anpi di Aprilia. E poi Pd, Fratelli d'Italia: un elenco sterminato di compagni di strada o avversari che hanno voluto ricordare l'uomo, strappato troppo presto alla vita. E un omaggio particolare è stato fatto dagli stessi consiglieri comunali, pochi minuti fa, in sala consiliare prima di iniziare un convegno sulla Rigenerazione Urbana. A prendere la parola sono stati i consiglieri Omar Ruberti (Lista Terra) e Davide Zingaretti (Lista Giusfredi), che nel corso del suo intervento commosso non è riuscito a trattenere qualche lacrima. "Roberto era una figura sincera, onesta, altruista e soprattutto generosa. Ci teneva - ha detto Zingaretti -  a stare in mezzo ai noi giovani, perché diceva scherzosamente di essere già vecchio, ma proprio a noi giovani ha lasciato il suo messaggio più importante: l'amore per la città e per l'ambiente. Sta a noi rendere omaggio a Roberto, portando avanti le sue idee e le sue migliore intenzione. Rimaniamo shockati davanti a queste notizie che portano via delle persone fantastiche".