Bisognerà attendere ancora qualche settimana per conoscere la decisione dei sindaci della provincia sulla discarica di servizio. La tanto attesa conferenza dei sindaci, che nelle idee di via Costa dovrù individuare l'area dove verrà realizzata un impianto a gestione pubblica, è stata infatti rinviata a dopo il 22 gennaio, giorno in cui in Regione Lazio è prevista una conferenza dei servizi decisoria per discutere della proposta di recupero della volumetria per la discarica di Borgo Montello. L'annuncio è arrivato questa mattina durante la commissione provinciale Sviluppo e Tutela del Territorio, presieduta da Domenico Vulcano, che ha visto la presenza dei consiglieri provinciali (Ennio Afilani, Domenico Villani, Giovanna Miele, Rita Palombi e Antonio Terra) e del dirigente del settore Ecologia e Ambiente, Claudia Di Troia. Durante l'incontro è stato spiegato che la prima data, inizialmente fissata per il 15 gennaio, era solo indicativa e tutti hanno concordato sull'idea di rimandare l'incontro tra i sindaci a dopo il 22 gennaio. Al momento però una data ufficiale ancora non c'è. Durante la commissione non sono mancate le tensioni, soprattutto quando Paolo Bortoletto del comitato riuniti contro la discarica di Montello (presente in sala insieme ad altri esponenti dei comitati di Aprilia) ha preso la parola, attaccando duramente il consigliere regionale della Lega, Angelo Tripodi, reo di non aver fatto nulla nel corso degli anni passati per contrastare la discarica. Un attacco che ha provocato la reazione del consigliere provinciale del Carroccio Villani, che ha lasciato in aula in polemica che con queste frasi.