Per un momento nel primo pomeriggio di oggi si era temuto il peggio. La società Cotri aveva comunicato con una nota la soppressione dal mese di febbraio della navetta che da Terracina va alla stazione di Monte San Biagio. Un fulmine a ciel sereno per i tanti pendolari che, nonostante esista il servizio del Cotral per la tratta extraurbana, ha scelto la navetta comunale. Ma i timori sono durati poco. Nel giro di qualche ora la società ha rettificato la comunicazione con una nuova nota, scusandosi dell'errore interno di comunicazione. "Si è trattato  di un errore dovuto ad una cattiva trasmissione di note e documenti. In questi giorni si sta provvedendo da parte del Comune di Terracina, in collaborazione con la nostra azienda, alla redazione del novo programma d'esercizio per il Tpl e alla rimodulazione di corse e linee. Per giungere all'approvazione del nuovo programma si monitorano le caratteristiche di tutto il servizio nel corso dell'anno precedente, valutando come e quanto le tratte vengono utilizzate dall'utenza. Tranquillizziamo quindi gli utenti della navetta per la stazione ferroviaria Monte San Biagio-Terracina Mare, assicurando che il servizio non verrà assolutamente sospeso dal 1 febbraio ma subirà delle variazioni, così come avverrà anche per le linee. Ammortizzandolo maggiormente con il medesimo servizio regionale garantito dal Cotral".