Parco dei Monti Ausoni e Gruppo dei Dodici aancora in piena attività per valorizzare la via Francigena del Sud. Grande partecipazione nello scorso weekend dal 24 al 26 gennaio all'escursione sul tratto Sessa Aurunca-Terracina, con ben trenta camminanti tutti italiani che, sebbene il tempo atmosferico non sia stato clemente, hanno proseguito il cammino ammirando le bellezze paesaggistiche, naturalistiche e archeologiche-architettoniche- artistiche presenti lungo il percorso, visitando le città di Fondi, Monte San Biagio e Terracina, trientrant nel Parco Monti Ausoni e Lago di Fondi.

Così scrive l'ente Parco: "L'Associazione Gruppo dei Dodici, unitamente al Parco, ai Comuni interessati dal percorso, alle Pro Loco e a diverse associazioni ambientaliste e culturali, hanno da alcuni anni lavorato molto a promuovere il percorso della VIA FRANCIGENA DEL SUD. L'Associazione ha costituito a Fondi (LT) un CENTRO STUDI DELLA VIA FRANCIGENA sito in via Cesare Augusto n° 10. I risultati di questo impegno cominciano a essere evidenti: sempre più si notano sulle strade interessate camminanti della VIA  FRANCIGENA DEL SUD espressione di un "TURISMO LENTO"  attento alla conoscenza del territorio anche nei suoi aspetti di nicchia".

Di recente l'Unione Europea ha approvato ufficialmente il tracciato della Via Francigena del Sud da Roma a Santa Maria di Leuca, un fatto che apre degli scenari importanti per lo sviluppo del turismo nel nostro territorio.

"Il lavoro svolto dall'Associazione Gruppo dei Dodici ha visto da anni "camminare" nel nostro territorio il Presidente Alberto Alberti fervente promotore del cammino verso Gerusalemme che da poco ha passato il testimone al nuovo Presidente Gianfranco Forte, al quale vanno unitamente a tutta l'Associazione gli auguri del Parco Monti Ausoni per il proseguimento di un fruttuoso lavoro che crediamo darà di certo buoni risultati soprattutto nell'anno 2020 da poco iniziato e che è stato dichiarato l'anno dei cammini", prosegue l'ente Parco. "Il Gruppo dei Dodici è un'associazione no-profit operante nei centri abitati limitrofi alle Vie Francigene a sud di Roma. Nello specifico opera nell'intento di: promuovere l'identificazione e lo sviluppo di nuove vie nel territorio adatte per il cammino a piedi o in bicicletta; riportare alla luce e ripercorrere vie antiche andate in disuso, per poter meglio usufruire, del patrimonio naturale e storico del nostro paese; assicurare la percorribilità di queste vie in modo da renderne possibile l'accesso in sicurezza alle comunità sia nazionali che estere, anche svolgendo attività di guida nel territorio e nei centri abitati nell'ambito della normativa esistente; fare azioni di manutenzione, di miglioramento e di conservazione ambientale dei luoghi; sviluppare i contenuti culturali, spirituali, sociali ed ambientali di questi itinerari attraverso spettacoli, pubblicazioni, riprese radio, video, cinematografiche e conferenze ed incontri connessi all'ambiente e alla cultura del territorio interessato".

Siamo solo all'inizio, dunque. In fase di realizzazione, conclude l'ente Parco dei Monti Ausoni e Lago di Fondi, la "Bisaccia del Pellegrino" con i prodotti locali, con l'obiettivo di valorizzare e promuovere i prodotti agroalimentari tradizionali dei territori attraversati dagli itinerari storico-culturali o ad essi vicini e riferibili al "cibo del pellegrino", i punti vendita localizzati in quegli stessi territori e le iniziative in tema che hanno luogo lungo gli itinerari.