Si è conclusa in questi giorni a Roccagorga la procedura di sblocco dei conti dell'Azienda speciale Vola, i quali - come spiega il Comune in una nota ufficaile - risultavano pignorati a causa del mancato pagamento di una cartella dell'Agenzia delle Entrate, recapitata il 2 maggio 2019 durante il Mandato dell'amministrazione precedente. "Il definitivo sblocco ha permesso il pagamento dell'ultima mensilità arretrata ai dipendenti ed il rifornimento completo del magazzino della farmacia - prosegue la nota dell'ente - e sempre in questi giorni si è concluso l'iter per il rinnovo delle cariche apicali della Azienda Speciale Vola".

In base allo statuto si è prima provveduto ad incaricare il Consiglio di amministrazione, costituito dal presidente Bruno Cacciotti, la vicepresidente Biancamaria Scacchetti e il consigliere Alessandro Fusco. Una volta insediato il Cda si è potuto procedere alla nomina del direttore: si tratta di Cesare Bruni.

Al riguardo, il sindaco Nancy Piccaro esprime la sua soddisfazione e dichiara:"Siamo ormai pronti per affrontare la vera sfida che ci aspetta, che è quella di incrementare ed ottimizzare tutti i servizi svolti dall'azienda per renderla sempre più competitiva ed in grado di rispondere ai bisogni di tutta la comunità. Il lavoro di squadra di questi ultimi giorni, che mi ha visto impegnata insieme a tutta l'amministrazione comunale, ai vertici dell'azienda, ai lavoratori ed alla componente sindacale, ha dato ottimi risultati. È nostra intenzione continuare a lavorare in stretta sinergia con tutte le parti per il perseguimento degli obiettivi da raggiungere nel prossimo futuro".

Il vice sindaco Mario Romanzi, delegato ai rapporti con l'Azienda Vola, dichiara: "Sulla Vola si stanno facendo molte illazioni soprattutto da chi millanta di aver fatto grandi cose, mentre la realtà dimostra tutt'altro. Noi invece, sul tema della Vola, abbiamo sempre agito con la massima attenzione e accortezza, consapevoli che avevamo a che fare con i bisogni di tante famiglie e di un'intera comunità. Siamo ben sicuri che la nuova dirigenza saprà far bene il proprio lavoro nel perseguimento dell'obiettivo di rendere più competitiva e moderna l'azienda".