L'istituto comprensivo Gramsci si aggiudica il premio "Testimoni dei Diritti", concorso nazionale istituito dal Senato della Repubblica in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione. E nei giorni scorsi gli alunni e i docenti di Aprilia sono andati in Senato per ritirare il prestigioso premio, un riconoscimento ottenuto con il progetto dal titolo "Sono un bambino in fuga… Sono un rifugiato".

La partecipazione al concorso nazionale ha permesso agli studenti di approfondire la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo – e in particolare l'articolo 14 sul diritto d'asilo – durante le lezioni di Cittadinanza e Costituzione. «Mi congratulo con i ragazzi dell'Istituto Gramsci e con la professoressa Marilena Ferraro a nome di tutta la città. Ho avuto il piacere - commenta l'assessore alla Pubblica Istruzione Elvis Martino – di essere al loro fianco in una delle due giornate di premiazione al Senato, insieme alla dirigente scolastica, professoressa Floriana Vinci. Il premio "Testimoni dei Diritti" è un riconoscimento importante, che dà lustro alle nostre scuole. Il percorso di approfondimento portato avanti lo scorso anno dai ragazzi permette loro di far tesoro di una consapevolezza acquisita, soprattutto su una tematica delicata e così importante per il nostro Paese e per la nostra Città, quale l'immigrazione e la tutela del diritto d'asilo».