Abc continua ad essere una grossa incognita ed il controllo del Comune di Latina latita. A dirlo è il consigliere comunale di Forza Italia Alessandro Calvi, da sempre critico sul percorso dell'azienda speciale fortemente voluta da Lbc e sulla quale il sindaco Coletta ha fatto la scommessa più delicata del suo mandato. Di recente l'azienda ha annunciato investimenti sui mezzi in attesa del mutuo, dicendo di aver noleggiato 31 nuove macchine operative, tutte immatricolate tra il 2019 e il 2020. Ma per Calvi i conti non tornano perché scorrendo il piano programma 2020-2022 approvato di recente in consiglio comunale insieme ad altri atti, il noleggio dei 31 mezzi non risulta da nessuna parte. «Il noleggio di questi mezzi avrà un costo e come viene pagato? Perché questa spesa non risultava tra gli atti fondamentali votati in Consiglio? Immagino si tratti di una spesa necessaria causata dal ritardo del mutuo ma tutto questo come si rifletterà sul Pef? Ci sarà un aumento della Tari?»