"Gli esercizi che svolgono attività di somministrazione di alimenti e bevande sono tenuti all'utilizzo obbligatorio di mascherine e guanti". E' quanto prevede l'ultima ordinanza varata dalla Regione Lazio nella giornata di ieri e applicata a partire da questa mattina. Un obbligo però che ha messo in seria difficoltà i gestori di bar e ristoranti della città di Latina. Infatti la disponibilità sul territorio di mascherine e guanti è al momento alquanto limitata e in molti si stanno interrogando sul da farsi.

Il presidente dell'associazione Fipe Confcommercio Italo Di Cocco si è fatto portavoce dei dubbi dei suoi associati e ha chiesto chiarimenti alle amministrazioni preposte. "Alle disposizioni sul rispetto delle distanze già attuate da giorni va ricordato che sono state introdotti per Bar, Ristoranti e per la manipolazione di generi alimentari, da oggi ulteriori obblighi con l'ordinanza Regionale e cioè l'utilizzo di Mascherine e guanti. Attesa l'impossibilità di approvvigionamento attuale di tali strumenti sul nostro territorio molte attività sono in grande difficoltà. Confcommercio Lazio Sud e Fipe si stanno attivando nei canali istituzionali con la Regione per chiarimenti"