Prosegue l'impegno delle organizzazioni di volontariato del territorio di Nettuno per fronteggiare con ogni mezzo possibile l'emergenza legata alla diffusione del Coronavirus. In particolare, il Comune, proprio con l'aiuto delle organizzazioni di volontariato di protezione civile del territorio, si è voluto impegnare a tutela delle persone "fragili", già conosciute dai Servizi sociali.

Il tutto, in ottemperanza anche a quanto previsto da una comunicazione inviata dall'Agenzia regionale del Lazio di Protezione civile, che ha sottolineato come le organizzazioni di volontariato possano attivarsi anche per la consegna di pacchi alimentari.

Di conseguenza, i volontari dell'associazione "Nettuno" di protezione civile hanno raggiunto la sede della Croce Rossa Italiana di Anzio-Nettuno sulla Riviera Zanardelli, ad Anzio, e dopo aver caricato su un mezzo le derrate alimentari, hanno pianificato la consegna dei pacchi ed effettuato la stessa.