"Ad Aprilia la situazione è sotto controllo, ma nella nostra provincia Fondi è stata chiusa e non dobbiamo abbassare la guardia. Per ora abbiamo chiuso il cimitero, non escludiamo nel prossimo futuro provvedimenti più restrittivi". Con queste parole il sindaco Antonio Terra ha parlato ai cittadini, attraverso una diretta Facebook utile a stilare un bilancio e fare il punto della situazione. Per ora Aprilia è uno dei pochi comuni che non ha ritenuto necessario chiudere parchi e aree verdi, anche se il sindaco non esclude nel prossimo futuro l'opportunità di valutare provvedimenti più restrittivi. "Le persone continuano a segnalare che in giro c'è troppa gente. E' vero solo in parte, le persone che vanno a fare la spesa o escono per altre commissioni ci sono ma in numero contenuto. Il nostro invito è quello di restare a casa il più possibile in questo delicato momento, sarebbe auspicabile uscire a fare la spesa una volta a settimana. Ad Aprilia ci sono otto contagiati, ma ci sono persone in quarantena per aver avuto contatti non solo con questi otto, ma con persone positive di altri comuni. La situazione che maggiormente ci preoccupa riguarda i cittadini che lavorano nelle fabbriche e sono tanti". Poi il primo cittadino annuncia l'inizio degli interventi di pulizia dei marciapiedi. "Stiamo provvedendo con la pulizia ordinaria, usando normali saponi e detergenti – spiega – anche perché l'Ispra ha diramato una nota dalla quale si evince che non esistono evidenze scientifiche riguardo l'efficacia degli interventi di altro tipo sulle superfici. Le strade le puliamo ordinariamente, abbiamo esteso l'attività anche ai marciapiedi". "Se vi comporterete come avete fatto in questi giorni, rispettando le regole – ha concluso – usciremo tutti prima da questo dramma".