Arriva un aiuto concreto alla Casa della Salute di Aprilia.

Il Tribunale per i Diritti del Malato, appena saputo che erano finite le mascherine, si è subito attivato coinvolgendo la direzione generale aziendale per sollecitarla a dare una priorità diversa alla distribuzione di questo importante dispositivo di protezione individuale, che tenga conto anche degli operatori in servizio nella nostra Casa della Salute.

In più, appreso sui social che la farmacia "Nencini" stava pubblicizzando la vendita di mascherine DPI di 1° livello, lavabili a 90 gradi e quindi riutilizzabili, certificate e idonee per il personale che opera nella Casa della Salute, lo stesso Tribunale ha contattato il dottor Francesco Nencini e concordato la fornitura di 40 pezzi: 20 donati dalla Farmacia Nencini e 20 donati dal Tribunale per i Diritti del Malato di Aprilia.

"Speriamo che questo in fondo piccolo gesto di solidarietà per chi in questo momento è in prima linea per assisterci, possa essere seguito da altri soggetti, associazioni ed enti insistenti nel nostro territorio. Grazie alla farmacia Nencini e grazie al Team del Tribunale per i Diritti del Malato di Aprilia, che si è subito trovato d'accordo a partecipare a questo gesto di amore verso chi fa di tutto per assisterci".