Un intero comparto, da qualche ora, sta trovando la forza per ripartire. Parliamo del settore balneare, vero motore dell'economia locale delle città di Pomezia, Ardea, Anzio e Nettuno, ossia i quattro Comuni a sud di Roma dove si concentrano centinaia di stabilimenti e varie decine di spiagge libere attrezzate.

Grazie all'ordinanza firmata mercoledì dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, da ieri i titolari delle concessioni demaniali e i gestori delle spiagge libere attrezzate possono iniziare a lavorare all'interno delle aree in questione, ma solo ed esclusivamente per attività di manutenzione, pulizia e sanificazione.

In altri termini, possono iniziare a programmare la stagione balneare, seppure le spiagge rimangano ancora off-limits alla popolazione almeno fino al prossimo 3 maggio, giorno in cui scadrà la proroga delle misure governative prese per il contenimento del Covid-19.