Con deliberazione di giunta comunale, l'amministrazione comunale di Bassiano ha dato indirizzo per l'attivazione del progetto di Crowdfounding "Spesa Sospesa".

Vista la situazione di emergenza sociale presente in Italia che si è venuta ad aggravare con la Pandemia COVID-19 e le misure restrittive emesse con i vari DPCM per la tutela della salute, ogni regione sta cercando di organizzare propri progetti di solidarietà per aiutare chi si trova in condizione di maggiore difficoltà. È proprio l'ente che propone un proprio progetto di solidarietà attraverso il Consigliere Professor Giuseppe Avvisati "In questo periodo di crisi causato dalla pandemia dovuta al nuovo coronavirus SARS-CoV-2 molte famiglie si trovano in condizioni di estrema difficoltà. Per questo motivo, con lo scopo di dare a queste famiglie un aiuto solidale, tramite il comune è stato attivato sul sito www.retedeldono.it un progetto che va sotto il nome di Bassiano-Spesa-Sospesa in cui tutti i Bassianesi e amanti di Bassiano possono effettuare una o più donazioni liberali per contribuire al sostegno delle famiglie più bisognose residenti nel comune di Bassiano. La finestra per la donazione resterà aperta per un periodo di 180 giorni durante i quali ognuno potrà essere solidale con il progetto"

Un'occasione importante anche perché l'importo della donazione è detraibile e deducibile - spiega il Comune in una nota - sia per l'emergenza coronavirus, a fronte del Decreto Legge del 17 marzo 2020 art. 66 un individuo o ente non commerciale spetta una detrazione dall'imposta lorda ai fini dell'imposta sul reddito pari al 30% per un importo non superiore a 30.000 euro; siaper le donazioni effettuate da enti commerciali è prevista la deducibilità dell'intero importo dal reddito d'impresa, secondo quanto già previsto dalla legge 13 maggio 1999, n. 133. (Disposizioni in favore delle popolazioni colpite da calamità pubbliche).