Contrordine: sport e passeggiate all'aria aperta saranno consentite, anche nella Regione Lazio, a partire da domani 4 maggio. La Regione Lazio precisa i termini dell'ordinanza firmata dal presidente Nicola Zingaretti, attraverso delle Faq pubblicate sul sito. Nell'atto firmato dal Governatore veniva posticipato al 6 maggio la possibilità di attività motoria e sportiva all'aperto. Ma era destinato solo a chi pratica attività agonistica. Ma la formulazione ha ingenerato confusione tanto che molti sindaci hanno chiesto lumi alla Regione Lazio. Così ecco le Faq che eliminano ogni dubbio: sport individuale e attività motoria all'aperto sono consentite già da domani, 4 maggio 2020. 

Ecco le domande frequenti:

- Sarà possibile svolgere attività sportiva individuale nei parchi a partire dal 4 maggio?

- Per queste attività è obbligatorio l'uso della mascherina?
No. Solo quando si parla o ci si intrattiene con altre persone e comunque sempre nel rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro
- È consentita l'apertura degli impianti sportivi pubblici e privati per attività individuali, eventualmente solo all'aperto e/o senza utilizzo spogliatoi e aree comuni?
No
- È consentita l'apertura delle piscine?
No
- Sarà possibile allenarsi in bicicletta individualmente già dal 4 di maggio?
Sì, in ambito provinciale evitando assembramenti e mantenendo la distanza di sicurezza due metri

L'attività motoria e sportiva, nel Lazio, non si potrà riprendere da domani, 4 maggio 2020, bensì da mercoledì 6 maggio 2020. E' quanto disposto da un'ordinanza firmata dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti che ha preso questa decisione per dare tempo ai sindaci di predisporre le misure adeguate per l'accesso delle persone. In sostanza l'ordinanza dà ulteriore tempo per queste incombenze, nonostante si sapesse già dal 26 aprile scorso che bisognava provvedere in tal senso. 

Dunque tutti coloro che avevano in programma una passeggiata nei parchi, sul lungomare o sulle piste ciclabili, sappiano che  sono consentite in tutti i Comuni del Lazio a decorrere dal 6 maggio, nonostante il DPCM preveda la possibilità di svolgere queste attività già a partire dal 4 maggio.

"Entro il 5 maggio - si legge nell'ordinanza firmata da Zingaretti -  gli enti gestori delle strutture consentite, ai sensi del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 26 aprile 2020 e della presente ordinanza, predispongono il protocollo delle misure di sicurezza da adottare per lo svolgimento delle attività. In ogni caso le attività all'interno di strutture sportive possono svolgersi solo previa predisposizione del protocollo di sicurezza" 

Sempre dal 6 maggio l'ordinanza di Zingaretti consente "l'attività motoria e sportiva all'aperto in forma individuale, ovvero con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti, nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l'attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività. È consentito per tali attività lo spostamento individuale solo in ambito provinciale. Esclusivamente per lo svolgimento in forma amatoriale di pesca sportiva da terra in acque interne e in mare è autorizzato lo spostamento nell'intero ambito regionale, al solo scopo di consentire il raggiungimento del litorale marittimo".

La Regione Lazio precisa i termini dell'ordinanza firmata dal presidente Nicola Zingaretti, attraverso delle Faq pubblicate sul sito. Nell'atto firmato dal Governatore veniva posticipato al 6 maggio la possibilità di attività motoria e sportiva all'aperto. Ma era destinato solo a chi pratica attività agonistica. Ma la formulazione ha ingenerato confusione tanto che molti sindaci hanno chiesto lumi alla Regione Lazio. Così ecco le Faq che eliminano ogni dubbio: sport individuale e attività motoria all'aperto sono consentite già da domani, 4 maggio 2020. 

Ecco le domande frequenti:

- Sarà possibile svolgere attività sportiva individuale nei parchi a partire dal 4 maggio?

- Per queste attività è obbligatorio l'uso della mascherina?
No. Solo quando si parla o ci si intrattiene con altre persone e comunque sempre nel rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro
- È consentita l'apertura degli impianti sportivi pubblici e privati per attività individuali, eventualmente solo all'aperto e/o senza utilizzo spogliatoi e aree comuni?
No
- È consentita l'apertura delle piscine?
No
- Sarà possibile allenarsi in bicicletta individualmente già dal 4 di maggio?
Sì, in ambito provinciale evitando assembramenti e mantenendo la distanza di sicurezza due metri

di: La Redazione