La parola d'ordine è contenere il contagio e proteggere il personale sanitario. In questo contesto la disinfezione continua di un'ambulanza diviene un elemento fondamentale per limitare la trasmissione del virus tra un trasportato e l'altro. Per questo è nata Professional 118 - questo il nome dato all'ambulanza - dotata di una speciale barella per bio contenimento e di specifici dispositivi che le consentono di auto-disinfettarsi dopo il trasporto di un paziente infetto o sospetto infetto».

Il mezzo della Croce Bianca di Latina è stato presentato questa mattina all'ospedale Goretti alla Direzione generale della Asl. Si tratta di un impianto centralizzato, "Disigen", che è in grado di nebulizzare all'interno del vano sanitario il prodotto disinfettante a base di Soluzione Acquosa Stabilizzata di Acido Peracetico a bassa concentrazione 0,5 %-0,6% e perossido di idrogeno 15%. Q

uesto processo, attivato dall'autista attraverso un comando posizionato in cabina di guida, può essere azionato senza che l'ambulanza sia costretta a rientrare in sede per eseguire la disinfezione.

Inoltre l'ambulanza è dotata di un terminale brandeggiabile che consente, con lo stesso sistema, di disinfettare la cabina guida e la divisa dell'equipaggio. Un'ambulanza che può essere definita un'unità autonoma di trasporto ad Alto Bio contenimento e disinfezione automatica.