Un tavolo con professionisti, forze sociali e imprenditoriali, comitato e associazioni per portare avanti una trasformazione "green" della città di Aprilia. Una riqualificazione urbana pensata per il benessere dei cittadini. E' questa la proposta che l'associazione "Il Bosco Urbano" lancia all'amministrazione comunale. «Per avviare il cambiamento abbiamo bisogno di tutti, non solo del Comune ma soprattutto dei cittadini, degli imprenditori, degli insegnanti, degli ingegneri, dei geometri, dei comitati di quartiere, dei giovani. Un tavolo di dialogo aperto utile a costruire un nuovo cammino verso la fase tre, per portare a termine una trasformazione verde della città di Aprilia. Noi del Bosco Urbano vediamo un futuro per Aprilia, a patto che si compiano scelte che incentivino nuove forme di trasporto intelligente all'altezza delle nuove sfide. Siamo fermamente convinti che tutti insieme possiamo creare qualcosa di concreto ed unico, ma ci riusciremo solo se ognuno di noi ci metterà del suo e farà la propria parte. Solo così la città potrà essere una città migliore».

L'emergenza Coronavirus ha avuto infatti notevole impatto sulla vita delle persone, sulle dinamiche sociale, e sembra destinata a modificare gli attuali paradigmi della società. Perciò il Bosco Urbano pensa che ora sia il momento giusto per pianifica una città più a misura d'uomo. «Dobbiamo iniziare a organizzarci per dar vita ad un nuovo modello di sviluppo che protegga la salute dei cittadini e che investa nel verde. Una riqualificazione urbana intelligente pensata esclusivamente per il benessere e la salute dei cittadini, l'istituzione e l'incremento di aree verdi, la creazione di una rete ciclo/pedonale e tramviaria che colleghi le periferie, devono essere le nuove priorità. Siamo convinti - continuano  - che la stragrande maggioranza dei cittadini, sostiene e sosterrà questo cambiamento e questo periodo di transizione necessario per trasformare Aprilia in una città verde. Investire nel verde urbano vuol dire non solo migliorare la qualità dell'aria che respiriamo ogni giorno e limitare gli effetti climatici, ma anche ridurre l'isolamento delle periferie dal centro e migliorare la qualità della vita generale. Investire in un nuovo modello di sviluppo vuol dire scommettere su uno stile di vita attivo e dinamico che incentivi l'uso delle biciclette, che incrementi la disponibilità di servizi pubblici e che migliori la sicurezza delle persone negli spostamenti. Solo così Aprilia avrà davanti a sé un futuro e potrà tornare a vivere, in modo intelligente».