Soldi per cultura, sport, turismo, donne, bambini, lavoratori fragili e lotta all'usura. E' il cuore di Lazio Vicina, l'ultima iniziativa presa dalla Regione Lazio e annunciata dal presidente Nicola Zingaretti in conferenza stampa questa mattina, assieme ad altri rappresentanti della giunta regionale. Una serie di piccoli e grandi stanziamenti destinati a quei settori più delicati, legati in qualche modo alla cultura e allo spettacolo, che possono aiutare, come ha detto Zingaretti "l'industria culturale territoriale, molto debole e fragile".

Il presidente della Regione ha anche fatto un accenno sulla possibilità di riaperture anticipate per alcune attiività. "Le date delle aperture saranno in linea con gli esiti del monitoraggio della curva epidemiologica fatto di concerto con il Governo regione per regione, valuteremo settimana per settimana cosa aprire. Bar, esercizi commerciali, stabilimenti balneari apriranno ma solo in totale sicurezza per evitare di dover richiudere dopo".


Nel dettaglio il provvedimento prevede oltre 5,6 milioni di euro per cinema e spettacolo, 8 milioni di euro per i luoghi della cultura, 1,6 milioni per le librerie indipendenti, 5,2 milioni per le associazioni sportive dilettantistiche, 20 milioni di euro a fondo perduto per il turismo.  Poi ancora  14 milioni per gli asili nido privati e pubblici, un bonus per la connettività degli studenti pari a 4,8 milioni in totale.  La Regione stanzia poi 40 milioni di euro contro le disuguaglianze che prevederà bonus per colf-badanti e bonus per i tirocinanti e per i disoccupati. Infine 400 mila euro per la lotta all'usura.
 
L'assessore al Turismo Giovanna Pugliese ha illustrato nello specifico lo stanziamento da 20 milioni di euro per il turismo. "Si tratta di finanziamenti a fondo perduto destinati al sostegno degli operatori del settore, particolarmente provati dall'emergenza Covid e dalle sue conseguenze. Due diversi provvedimenti, uno destinato ad alberghi, agenzie di viaggio, extra alberghiero non professionale e tour operator. L'altro, da 1,5 milioni, destinato invece ad agriturismo e agricampeggio".
 
L'assessore alle Politiche sociali Alessandra Troncarelli ha illustrato i bonus per gli asili nido. Ci sarà una clausola di salvaguardia per tutti i lavoratori, affinché siano ripresi in carico.

Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro, ha spiegato invece che saranno incrementati gli investimenti per le persone che sono in disoccupazione.