Api al cimitero di Aprilia, questa mattina il secondo intervento in poche ore. Un esperto apicoltore di Aprilia nonché dipendente della Multiservizi, è intervenuto insieme al personale del cimitero questa mattina per prelevare le api che in queste settimane avevano fatto il proprio nido all'interno di uno dei loculi.

Per aprire il fornetto è stata allertata la famiglia del defunto. Le operazioni sono state portate a termine senza intoppi e lo sciame è stato prelevato. Adesso sotto la supervisione del servizio veterinario dell'Asl le api saranno tenuti in quarantena per accertare l'assenza di parassiti o o malattie e poi reimmesse nel ciclo produttivo del miele.

E gli esperti raccomandano di Rivolgersi a apicoltori specializzati capaci di prelevare le api senza far loro del male. In questi giorni, come conferma anche a Pasquale di Maio, in comune si sta studiando la fattibilità di un progetto per realizzare una rete di apicoltori esperti capaci di intervenire in casi del genere e e allo stesso tempo in grado di fornire tramite arnie e sciami Dislocate particolari punti del territorio, informazioni sullo stato dei pollini dell'aria e degli insetti.