Molte attività commerciali si apprestano a riaprire, ma resta alta l'attenzione per il rischio che possa tornare a crescere il contagio, in una Fase 2 caratterizzata da uno scarso senso di responsabilità tra i cittadini, soprattutto rispetto agli sforzi delle restrizioni in vigore fino a poche settimane fa. Proprio per vigilare sul rispetto delle misure di sicurezza all'interno degli esercizi commerciali nel graduale ritorno alla normalità, la Prefettura ha istituito una task force per assicurare controlli capillari così da garantire il rispetto delle norme.
Proprio in questi giorni presso la Prefettura si è riunito il Nucleo a composizione mista istituito per garantire la vigilanza sull'attuazione delle misure di contenimento e contrasto dell'emergenza sanitaria.

Sotto il coordinamento del prefetto Maria Rosa Trio, la task force composta da Vigili del fuoco, Ispettorato nazionale del lavoro, il Comando Carabinieri per la tutela del lavoro e la stessa Azienda Sanitaria Locale, ha il compito di accertare il rispetto delle misure di sicurezza, vigilando sull'operato di aziende e attività commerciali coinvolte dalla riapertura a partire dalla prossima settimana, oltre a quelle che già hanno avuto la possibilità di tornare a operare. Perché se da un lato l'ultimo decreto governativo amplia il novero delle attività consentite, sono stati sottoscritti protocolli con le parti sociali per la sicurezza negli ambienti di lavoro in generale, nei cantieri e nel settore del trasporto e della logistica.