Dopo mesi di voci alla fine il Movimento 5 Stelle di San Felice Circeo rompe gli indugi e di fatto ufficializza la propria volontà di presentare una lista alle prossime elezioni amministrative. In una nota diffusa ieri dal meet-up parlano di lavoro svolto «per consolidare un gruppo di cittadinanza attiva» che si riconosca nei principi cardine del M5S e in particolare «nella convinzione che fare rete dal basso (...) sia uno degli strumenti più efficaci di democrazia diretta e partecipata». Questo perché - scrivono - «il bene comune è perseguito nell’interesse della comunità intera e non a favore di interessi particolaristici». Per quanto riguarda San Felice Circeo, il meet-up vuole realizzare una serie di obiettivi che contribuiscano a «rifondare un sensodella comunità che sembra essersi perso nell’alba dei tempi». «Ogni singolo partecipante a questo gruppo o attivista del Movimento 5 Stelle - spiegano - vuole dare il proprio singolo contributo lavorando sodo alla realizzazione di progetti nei vari ambiti di cui una comunità si compone». Con un tipo di organizzazione orizzontale e non vericale, nella quale «non ci sono capi, decisioni dall’alto o vertici lontani anni luce dalla realtà in cui viviamo». Al momento il M5S locale è al lavoro - annunciano - su dieci tavoli in cui si discute attivamente su macrotemi come Ambiente, Rifiuti, Agricoltura, Turismo, Cultura e altro. «Aspiriamo a coinvolgere nei tavoli di lavoro tutto il capitale umano presente a San Felice, spesso ignorato e mai valorizzato, non precludendo l’aiuto di tutti coloro che amano questo meraviglioso paese pur non vivendoci tutto l’anno».