Il Comune di San Felice Circeo ha confermato il servizio di assistenza scolastica per gli alunni anticipatari del plesso “Marcello Zei” fino al 30 giugno 2017. L’atto è stato formalizzato ieri con una determina del settore Amministrazione generale (la n. 11) e prevede un investimento di circa 18mila euro. La necessità di istituire anche per quest’anno scolastico tale servizio era stata rappresentata a fine agosto 2016 dal dirigente scolastico Loredana Mosillo. «Al fine di realizzare un progetto di miglioramento della qualità del sistema formativo territoriale e per rafforzare i rapporti di collaborazione tra il Comune e l’istituzione scolastica – si legge nella determina citata – si è ritenuto opportuno collaborare con il dirigente scolastico nell’espletamento del servizio di anticipo scuola». L’affidamento è verso la cooperativa sociale “Ninfea”, risultata aggiudicataria della gara d’appalto per i servizi di assistenza domiciliare alle fasce deboli. Il servizio, come accennato, sarà assicurato fino alla fine del mese di giugno. Dopodiché, a seconda delle necessità rappresentate dal dirigente scolastico, si programmerà l’attività per il 2017/2018.