Ci saranno anche gli Usa nella squadra che lavorerà allo sviluppo del vaccino anti-covid alla quale ormai da mesi sta collaborando anche la Irbm di Pomezia. Ad annunciarlo è stata l'Ansa, che parla di uno stanziamento imponente di oltre un miliardo di dollari giunto dall'Autorità americana per la ricerca biomedica avanzata. 

I fondi saranno assegnati alla multinazionale Astrazeneca per lo sviluppo, la produzione e la fornitura del vaccino a partire dall'autunno prossimo. Il programma di sviluppo include una fase 3 di sperimentazione clinica con 30mila partecipanti ed anche una sperimentazione pediatrica.

La Irbm, lo ricordiamo, è impegnata con la divisione Advent nella sviluppo di un antidoto contro il nuovo Coronavirus insieme allo Jenner Institute dell'università di Oxford, in Gran Bretagna. Un candidato vaccino che è già stato testato sui primi volontari umani. Ad oggi sono 510 i volontari sani vaccinati e, dal 23 aprile scorso, sono tutti in ottima salute e monitorati dall'equipe britannica.