Un'altra tartaruga caretta caretta si è spiaggiata sul litorale di Minturno. Ieri, infatti, un esemplare è stato trovato privo di vita sulla spiaggia dei sassolini di Scauri. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Formia, il presidente di Legambiente Sud Pontino, Dino Zonfrillo e personale del Parco Riviera di Ulisse.

"Per l'esemplare rinvenuto a Monte D'Oro - ha detto Dino Zonfrillo - siamo stati contattati dalla dottoressa Daniela Freggi dell'Oasi di Lampedusa. Infatti questo esemplare presentava al momento del rinvenimento una targhetta identificativa della Grecia, con cui l'Oasi di Lampedusa ha un protocollo scientifico in corso." Il personale del centro recupero del Parco Riviera di Ulisse l'ha sottoposto a rilievi biometrici.

"Non si può risalire con esattezza alle cause della morte - ha spiegato Oreste Luongo direttore del Parco - ma è probabile che siano da ricondurre, in maniera quanto meno indiretta, alle attività umane. La ricerca scientifica non è mai fine a sé stessa ma è la condicio sine qua non affinché un giorno riusciremo a vincere la battaglia per la difesa di queste creature dalle quali e sulle quali abbiamo ancora molto da imparare".

E' la seconda tartaruga spiaggiata dopo quella dell'altro giorno all'altezza del Lido Delizia a Scauri.