Il blackjack è uno dei giochi di carte più conosciuti al mondo e più diffusi nei casinò, online o reali che siano. Si tratta di un gioco d'azzardo che si svolge tra il banco e i giocatori. Questi ultimi vincono quando raggiungono un punteggio più alto del banco e non superiore a 21, motivo per il quale il gioco viene identificato spesso anche solo con questo numero. Il blackjack è nato in Francia nel XVII secolo, ma si è sviluppato perlopiù in America. Per giocare sono necessari 2 mazzi di carte francesi, per un totale di 104 carte. Nel gioco l'asso può valere 11 o 1, le figure valgono 10 e tutte le altre carte conservano il loro valore nominale.

Dopo che i giocatori hanno fatto la loro puntata, il banchiere assegna ad ognuno di loro una carta scoperta in ogni postazione giocata, consegnando l'ultima al banco. In un secondo giro di carte scoperte, invece, non se ne assegna nessuna. Il mazziere legge quindi in ordine il punteggio di ogni giocatore, che potrà continuare eventualmente a chiedere carta. Se si supera il punteggio di 21 si perde e il dealer conquista la puntata. Una volta che i giocatori hanno definito i loro punteggi il dealer deve tirare carta con un punteggio inferiore a 17 e si ferma se raggiunge o supera tale soglia. Se si oltrepassa il 21 il banco deve pagare tutte le puntate rimaste sul tavolo.

Una volta appresi tutti i punteggi, il dealer confronta il proprio score con quello degli altri giocatori, paga le combinazioni superiori alla sua, ritira quelle inferiori e lascia quelle in parità. Il pagamento delle puntate vincenti è alla pari. Se un giocatore riesce a raggiungere 21 già con le prime carte assegnategli dal dealer, però, effettua il "blackjack" e ha diritto al pagamento di 3 a 2, ma se il dealer riesce a fare altrettanto la mano è considerata alla pari. Esistono diverse versioni del blackjack. Al giorno d'oggi, però, gli amanti del gioco sono soliti ritrovarsi nel blackjack live a prescindere dalla propria versione preferita. In Europa le carte sono scoperte, mentre in America il banco, oltre che la propria carta scoperta, prende subito l'altra, che rimane coperta. In vari casinò si possono splittare le carte uguali fino a 3 volte, eccezion fatta per gli assi che possono essere separati solo una volta, poi si può raddoppiare la puntata. Uno split non è altro che una mano sdoppiata dal giocatore, che può essere sfruttata per realizzare due nuove puntate diverse. "Splittare" significa giocare due mani nella stessa sessione di gioco, in sostanza.

Va da sé che le strategie di gioco possono cambiare a seconda della versione di blackjack alla quale si sta giocando. L'unica scelta che viene sempre lasciata al giocatore è quella di chiedere un'altra carta, anche se il comportamento del banco nel blackjack è spesso stato messo in dubbio da quando si conosce questo gioco, con tanto di leggende metropolitane al riguardo. Per effettuare i calcoli delle probabilità nelle tante situazioni di gioco che si possono incontrare sono stati realizzati diversi studi matematici negli anni, dai quali è emerso che basandosi esclusivamente sulle carte che un giocatore possiede in mano si può stabilire la percentuale di possibilità che esca ogni tipo di carta. Gli amanti del blackjack più navigati sono in grado di adottare ogni volta una strategia differente per prendere la decisione migliore da effettuare in ogni circostanza, quindi occhio all'esperienza delle persone con le quali ci si siede al tavolo!