Seguono un "soggetto noto" fino a casa dei complici e scoprono un magazzino per la cocaina. Quasi sei etti di droga sono stati sequestrati in queste ore - gli arrestati sono ancora nella Caserma di via Tiberio in attesa del trasferimento in carcere - dai Carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Aprilia, in una abitazione di Campo di Carne dove gli uomini diretti dal tenente colonnello Riccardo Barbera sono arrivati seguendo un 50enne già conosciuto per reati specifici.

Secondo quanto scoperto dai militari un uomo aveva portato, per nasconderlo in casa loro, un pacco con oltre mezzo chilo di cocaina a casa di un 20enne incensurato.

All'arrivo dei carabinieri, nei guai è finita anche la madre 46enne del ragazzo che avrebbe nascosto su di sé un pacchetto con almeno 30 grammi di stupefacente recuperato in un secondo momento con l'intervento di personale femminile del Comando dell'Arma di Aprilia.

Oltre alla droga, però, i carabinieri hanno rinvenuto anche materiale per il confezionamento della droga che potrebbe significare anche una partecipazione attiva all'attività di spaccio di altre persone. Sono in corso ulteriori accertamenti.