La Conferenza dei sindaci ha approvato in via definitiva la costituzione di un Consorzio per la gestione dei rifiuti in provincia di Latina. Si tratta di un soggetto pubblico che, nelle intenzioni dei sindaci aderenti, realizzerà gli impianti di compostaggio e gestirà la discarica della frazione inerte e non più recuperabile dei rifiuti. Il presidente della Provincia Carlo Medici ha avvertito i presenti: «Chi aderisce deve accettare le decisioni sulla collocazione degli impianti».

Un passaggio importante perché non sarà possibile perdere tempo nei prossimi giorni, dal momento che la Regione Lazio pretende delle risposte entro i primi giorni di luglio, altrimenti sceglierà da sé i siti in cui ubicare gli impianti e a quel punto i sindaci non avranno più voce in capitolo. Una opzione che Medici intende evitare a tutti i costi. Le aree per la realizzazione della discarica di inerti sono diverse ma due sono in cima alla lista delle possibilità: una a Latina e l'altra a Pontinia.