Si è conclusa poco fa, alla presenza dell'assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D'Amato, l'odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

"Il dato del Lazio è caratterizzato da questo focolaio che ci sta fortemente impegnando - ha dichiarato D'Amato - Oggi registriamo un dato di 27 casi positivi di cui 22 riferibili al focolaio di una struttura di Roma e di questi 16 derivano dai tamponi di controllo effettuati ieri su pazienti e operatori risultati negativi ai primi tamponi. Il focolaio raggiunge così un totale di 99 casi positivi e 5 decessi correlati. Due i decessi nelle ultime 24h riferiti al cluster, si tratta di una donna di 89 anni deceduta al Policlinico Gemelli e una donna di 82 anni deceduta all'ospedale militare del Celio. L'indagine epidemiologica andrà a ritroso a partire dal 1° di maggio e già sono stati chiamati i primi 200 pazienti dimessi dalla struttura presso i drive-in per effettuare i test sierologici L'attenzione resta altissima e i pazienti positivi sono stati tutti trasferiti. Proseguono le attività per i test sierologici sugli operatori sanitari e le Forze dell'ordine. I decessi sono stati 5, mentre è record dei guariti che sono stati 317 nelle ultime 24h e complessivamente raggiungono le 4.913 unità".