Gli agenti della Squadra Volante della Questura di Latina, nel corso di mirati servizi di controllo del territorio, nel transitare nella zona della nuove autolinee notavano un uomo che alla vista della pattuglia mostrava segni di nervosismo e tentava di eludere i poliziotti nascondendosi dietro un cespuglio.

Gli operanti, insospettiti, procedevano alla sua identificazione; quest'ultimo mostrava sin da subito insofferenza ed intolleranza agli accertamenti di polizia, tanto da indurre i poliziotti a valutare un approfondimento della sua posizione. La seguente perquisizione personale permetteva ai poliziotti di rinvenire dell'eroina occultata nello slip dell'uomo. La droga, circa 12 grammi, era già suddivisa in 50 dosi confezionate in cellophane e lascia presupporre fosse destinata ad una avviata attività di spaccio nel mercato della droga del capoluogo pontino.

L'uomo, identificato per H. J. nato in Tunisia nel 1978, è stato quindi tratto in arresto in ordine ai reati di detenzione ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti. Al termine delle rituali formalità, come disposto dal P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Latina, Dott. Miliano, l'uomo è stato ristretto nelle Camere di Sicurezza della Questura di Latina in attesa della direttissima odierna.

Sempre nel pomeriggio di ieri i poliziotti del Commissariato P.S. di Cisterna hanno rintracciato ed arrestato G. A. nato nella Repubblica di Serbia nel 1998, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dall'Ufficio Esecuzioni della Procura della Repubblica presso il Tribunale dei minorenni di Roma datato 19 giugno 2020. Il giovane deve scontare ancora un residuo di pena di 4 mesi perché riconosciuto colpevole di numerosi furti. Gli agenti lo hanno rintracciato ed arrestato nei pressi della sua abitazione nel centro di Cisterna. Dopo le formalità di rito per il 22enne si sono riaperte le porte del carcere di Via Aspromonte.