Sono partiti dalla periferia di Velletri e poi saranno stati estesi a tutti i Castelli Romani e al litorale a sud della Capitale d'Italia i controlli della polizia stradale di Albano Laziale effettuati con il telelaser che è in dotazione alle pattuglie.

In particolare, soprattutto nei tratti stradali più pericolosi, il dispositivo ha consentito di effettuare a debita distanza le verifiche sulla velocità per poi elevare le sanzioni.

I primi controlli sono scattati sulla Provinciale dei Pratoni del Vivaro, che attraversa i Comuni di Velletri e Rocca di Papa: qui, una ventina di mezzi tra auto, camion e motocicli hanno superato di oltre 40 chilometri orari il limite di 90 in vigore lungo questo tratto viario.
In più, la pattuglia "civetta" della Stradale ha anche "pizzicato" e fermato circa venti automobilisti che, per segnalare il telelaser, effettuavano segnalazioni coi fari alle auto in senso opposto: per loro è scattata la sanzione di circa 40 euro legata all'uso improprio dei dispositivi di illuminazione.

Chi, invece, ha superato il limite di velocità è stato sanzionato in base ai chilometri orari in eccesso rispetto al limite fissato. Il massimo della sanzione prevede 500 euro di multa e la sospensione della patente di guida.